Opere grafiche

Informazioni

Nuovi prodotti

Opere grafiche Non ci sono prodotti in questa categoria.

Sotto-categorie

  • Angelo Accardi

    Angelo Accardi nasce nel 1964 a Sapri, in provincia di Salerno. Dopo una breve esperienza all’Accademia di Belle Arti di Napoli, agli inizi degli anni Novanta apre uno studio personale a Sapri e inizia una ricerca sulla figurazione a sfondo sociale. Il suo percorso artistico è finalizzato alla perenne ricerca di nascoste sensazioni umane da scoprire. Magiche composizioni urbane e d’interni, elaborazioni di un sistema sofisticato di pittura e visione, che colpiscono e stordiscono lo spettatore. Partecipa a numerose mostre personali e collettive in Italia e nel mondo. Espone nelle più prestigiose gallerie Italiane ed Europee, e nel 2011 le sue opere della collezione Misplaced vengono esposte al Padiglione Italia della 54° edizione della Biennale di Venezia. Dal 2012 partecipa alle più importanti Fiere d’Arte contemporanea in tutto il mondo e la sua quotazione è considerato dalla stampa specializzata una delle più interessanti in rapporto alla potenzialità nel medio periodo.

  • Francesco Toraldo

    Nasce a Catanzaro il 9 novembre 1960. Francesco Toraldo è un pittore la cui espressività intreccia narrazioni figurative con gli effetti vibrati di colori primari e puri. La gestualità di Toraldo agisce con forti colpi di spatola praticando giochi di contrappunto cromatico, che si risolvono in rapporti di limpida purezza fra le masse di colore. L’artista medita con intensa partecipazione sul suo lavoro, dialogando con una materia pittorica che scaturisce da una coscienza vigile nell’ascolto della sua stessa interiorità. Diverse le mostre nel panorama Nazionale, attualmente vive e opera a Roma.

  • Rossana Petrillo

    Rossana Petrillo è un artista Campana è nata nel 1957. Rossana Petrillo nelle sue opere si rifà direttamente alle atmosfere fin de siècle, che ispirano gli artisti della "rive gauche" della Senna ed alla Belle Epoque degli anni folli parigini, animati dalla carica delle "chanteuses" dalle sottane ricche di volants e di pizzi entusiasticamente volteggianti. Per la sua produzione l'artista utilizza una scelta accurata di tessuti in seta e broccato al posto della fredda tela che rendono le sue opere più armoniose e ricche di fascino.

  • Antonio Massa

    Antonio Massa è nato a Terni il 25 agosto 1955. Da piccolo, mostra uno spiccato senso artistico e da adolescente si diverte a ritrarre i suoi familiari. A vent'anni la sua prima mostra a Sorrento e, seppur con poca esperienza, riscuote un notevole successo che lo invoglia a continuare.Nei suoi fiori incantanti, nelle confortanti stesure di dolci rosa e rossi caldi ci troviamo come in un'oasi durante una giornata afosa. Quella di Massa è una pittura a dimensione umana, la sua fantasia ci dona con amore e voluttà il portato della sua arte, con la grazia della semplicità liberata da quel tardo romanticismo che non fa per chi vive nella nostra epoca. Solo l'amore per la pittura e l'entusiasmo nel dipingere possono dare la qualità che è insita nelle opere di questo artista che si è dedicato alla pittura come ideale di vita

  • Francesco Musante

    Francesco Musante (Genova 1950) è il pittore delle favole. Le sue opere costellate di omini fantastici, cieli notturni e colori squillanti e surreali, rimandano l’osservatore all’atmosfera sognante dell’infanzia. La sua tendenza ad accompagnare le immagini con frasi, versi poetici, testi di canzoni, risale all’influenza della Pop Art degli anni ’70, periodo in cui sperimenta col colore avvicinandosi all’astrattismo e ai Combine Paintings di Rauschenberg. Artista che utilizza le più svariate tecniche e supporti nel corso della sua carriera, dall’acquarello all’incisione, dal collage all’olio su tela, tavola, carta, ceramica. Dopo l’esperienza da incisore della prima metà degli anni ’70, Musante si dedica completamente alla pittura figurativa. Dapprima le sue eleganti figure femminili sono molto vicine allo stile di Gustav Klimt e della Secessione Viennese, successivamente intraprende la strada del pittore di favole che l’ha reso celebre. Dedica un ciclo all’”Antologia di Spoon River” e uno ad “Alice nel Paese delle Meraviglie” e illustra numerosi libri di racconti ed espone in Italia (Roma, Milano, Prato, Verona, Bologna, Torino, Firenze) e all’estero (Berlino, Parigi, New York, Arabia Saudita).

  • Franco Azzinari

    Franco Azzinari nasce a San Demetrio Corone (Cosenza) il 3 marzo 1949. Dopo la morte di entrambi i genitori, ancora giovanissimo, abbandona la natia Calabria alla volta di terre lontane. Inizia una sorta di "Viaggio Culturale" attraversando in lungo e in largo l'Europa; questo pellegrinaggio, durato sette anni, contribuirà in modo determinante alla sua formazione e maturazione artistico-personale. Nel 1970 si stabilisce in Liguria dove inizia formalmente la sua attività pittorica, che vede già l'imporsi della natura come motivo conduttore della sua arte. Nel 1977 intraprende una serie di viaggi in estremo oriente; rientrando in Italia riscopre le proprie origini, i paesaggi calabresi dell'infanzia, che caratterizzeranno l'attività artistica successiva. Franco Azzinari, attualmente, vive e lavora a Milano e Montefiore Conca, dove in una vera fattoria trova ogni giorno spunto e ispirazione per dare vita, attraverso il disegno e il colore, ai sentimenti e alle emozioni che la natura offre in ogni sua viva manifestazione, a chi si pone umilmente in una posizione di ascolto e la sa vivere. 

  • Meloniski

    Meloniski nasce a Villacidro, in Sardegna, nel 1943. Pittore, scultore e ceramista, la sua peculiarità sta nella sperimentazione di svariate tecniche e nell’impiego di materiali diversi. Le sue opere sono caratterizzate da una dimensione onirica e fantastica: figurine sottili fluttuano in atmosfere sognanti e cieli notturni, in cui luccicano stelle di brillantini. Tornano nelle sue opere i toni accesi e l’amore per la natura incontaminata della sua terra natale. Completamente autodidatta, viaggia in tutta Europa e si stabilisce prima a Parigi e poi a Milano. Nella capitale francese studia i grandi capolavori della storia dell’arte, visita i grandi musei e si confronta con l’arte moderna e contemporanea. Meloniski è alla continua ricerca della verità, le sue opere all’apparenza fantastiche e fiabesche, racchiudono invece grandi metafore legate all’uomo e al suo allontanamento dalla natura. Anche la sua passione per il volo si fa protagonista dei suoi celebri retouché, in cui persino pesci e navi solcano magici cieli notturni.

  • Luca Bellandi
  • Miljenko Bengez
  • Stefano Calisti

    Rossana Petrillo, artista campana, nasce a roma nel 1957. Nelle sue opere si rifà direttamente alle atmosfere fin de siècle, che ispirano gli artisti della "rive gauche" della Senna ed alla Belle Epoque degli anni folli parigini, animati dalla carica delle "chanteuses" dalle sottane ricche di volants e di pizzi entusiasticamente volteggianti. Per la sua produzione l'artista utilizza una scelta accurata di tessuti in seta e broccato al posto della fredda tela che rendono le sue opere più armoniose e ricche di fascino. Nella griglia damascata , che sembra trattenere le sue "donne" in una gabbia preziosa, e nella staticità chè è provocata prevalentemente dall'immobilità del nostro pensiero, quelle "figure" sono realtà vive e rinnovano il rapporto tra sensazioni e ricordi prossimi o lontani; ripristinano il clima di intimità o di vaporosi discorsi futili; rievocano la presenza-assenza di oggetti erotici(il sofà, il letto, lo specchio, gli strumenti del trucco...) tra tavoli, sedie e soprattutto tra pareti solo apparentemente innocenti e neutrali.

  • Mauro Capelli
  • Giovanni Battista De...
  • Vittorio M. Di Carlo
  • Arturo Fiorentini
  • Beppe Francesconi

     

    Beppe Francesconi nasce a Marina di Massa nel 1961, timido, riservato è un raccontatore di storie. Grande appassionato di musica e letteratura si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Carrara quando ormai la sua pittura ha già iniziato il suo percorso definitivo. Le sue opere sono esposte in diverse gallerie di tutta Italia.Vive e lavora a Marina di Massa.

  • Marco Lodola
  • Claudio Missagia
  • Carla Nico
  • Leo Nisi

    Leo Nisi nasce a Bari nel 1958, Leo Nisi opera da diversi anni partecipando ad importanti rassegne nazionali ed internazionali nonchè a numerose collettive.

    Ha tenuto, dal 1975, mostre personali a Bari, Modugno, Latina, Sabaudia, Torino, Bologna, Milano, Soverato, Padova, Matera, Vicenza, Roma, Napoli, ecc.

    Le sue opere fanno parte di numerose collezioni pubbliche e private in Italia e all'estero.

    Della sua attività si è interessata positivamente la critica militante e la sua "voce" è inserita in importanti pubblicazioni d'arte e riviste specializzate.

  • Lucio Ranucci
  • Daniela Romano
  • Giulia Di Filippi
  • Bruno Oscar Munari
  • Francesco Savinelli
  • Stefania Massaccesi
  • Giuseppe Tampieri
  • Gianni Testa
  • Mimmo Sciarrano

    Mimmo Sciarrano è originario di Reggio Calabria. Dopo aver frequentato l'Accademia di Belle Arti, soggiorna a Londra, Amsterdam, New York, dove lavora con gli artisti dell'East-Village e a Città del Messico, approfondendo la tecnica del murales e dell' affresco. Nel 1983 e' a Parigi e si dedica a un lavoro pittorico di indagine sulla luce e il "colore solare", prendendo come modello i pittori neoimpressionisti e divisionisti, a lungo studiati nei musei europei. Torna in Italia nel 1988, rivisita i luoghi natii e le regioni del sud. Il fascino emanato dal paesaggio mediterraneo si tradurrà in immagini vibranti di colori che gli conferiranno il titolo di "pittore della luce solare". Nel 1992 approda in Provenza, patria di Paul Cezanne, luogo dell'animo innanzitutto, centro di incontro per molti artisti della modernità. Attualmente trascorre lunghi periodi nel sud della Francia, alternandoli a soggiorni in Italia.

  • Milena Steiner